Guida alla compilazione delle comunicazioni per l'esercizio di impianti elevatori

  • %PM, %19 %698 %2016 %15:%Ott

A decorrere dal 30.12.2010 è entrato in vigore il D.P.R. n.214 del 5 ottobre 2010 regolamento recante modifiche al D.P.R. n.162 del 30/04/1999 per la parziale attuazione della Direttiva 2006/42/CE relativa alle macchine e che modifica la Direttiva 95/16/CE relativa agli ascensori.

Il comune di Roma ha pubblicato una guida che riporta e fornisce i documenti da presentare successivamente all'installazione di un impianto elevatore, e in particolare per:

  • ASCENSORI
  • APPARECCHI DI SOLLEVAMENTO (rispondenti alla definizione di ascensore la cui velocità di spostamento non supera 0,15 m/s)
  • MONTACARICHI per il trasporto di sole cose

Il proprietario dello stabile o il legale rappresentante della proprietà dopo aver fatto installare un elevatore e prima di metterlo in funzione, deve inviare all'Amministrazione Capitolina la comunicazione della messa in esercizio ai sensi art.12 del DPR n. 162 del 1999 come modificato dal DPR n. 214 del 2010.

L'Amministrazione Capitolina invierà quindi il numero di matricola:

  • Alla proprietà dello stabile tramite posta ordinaria
  • All'Organismo Notificato tramite fax

La guida riporta inoltre due note utili per gli utenti:

  • la marca da bollo a decorrere dal 26.06.2013 è di euro 16,00.
  • il C/C postale n. 37433000 utilizzato per il versamento di Euro 5,16 per diritti di istruttoria NON E' PIU' OPERATIVO a seguito chiusura del conto. Pertanto occorre effettuare il versamento con BONIFICO BANCARIO intestato a "Tesoriere di Roma Capitale, c/o Unicredit, filiale Roma 52", codice IBAN IT69P0200805117000400017084, inserendo come causale "12 Dip.to S.I.M.U. – diritti istruttoria ascensori e montacarichi"

PRIMA DELLA MESSA IN ESERCIZIO

ASCENSORI

Dopo l'installazione di un impianto ascensore, occorre richiedere l'assegnazione del numero di matricola presentando la seguente comunicazione:
modulo

PIATTAFORME ELEVATRICI

Dopo l'installazione di una piattaforma elevatrice (rispondenti alla definizione di ascensore la cui velocità di spostamento non supera 0,15 m/s), occorre richiedere l'assegnazione del numero di matricola presentando la seguente comunicazione:
modulo

l'installatore deve consegnare al committente la dichiarazione di corretta installazione e la dichiarazione CE di conformità rilasciata dal fabbricante dell'apparecchio (che normalmente è diverso dall'installatore)

LEGGE 13/89

Ai fini della Legge n. 13 del 09.01.1989 ("Prescrizioni tecniche necessarie a garantire l'accessibilità, l'adattabilità e la visitabilità degli edifici privati e di edilizia residenziale pubblica sovvenzionata e agevolata, ai fini del superamento e dell'eliminazione delle barriere architettoniche) è necessario produrre in originale, solo per gli ascensori e per gli apparecchi di sollevamento (rispondenti alla definizione di ascensore la cui velocità di spostamento non
supera 0,15 m/s) adibiti al trasporto di persone o persone e cose, a secondo dei casi:

MONTACARICHI

Dopo l'installazione di un montacarichi (per il trasporto di sole cose), occorre richiedere l'assegnazione del numero di matricola presentando la seguente comunicazione:
modulo

DOPO LA MESSA IN ESERCIZIO

Cosa fare quando ad un elevatore regolarmente in esercizio:

A) è cambiata la proprietà dello stabile
B) sono state apportate le modifiche di cui al DPR. 162/99 art. 2, comma 1, lettera i) e s.m.i.
C) si perde la lettera della comunicazione del numero di matricola
D) si vuole sospendere l'esercizio per un lungo periodo tempo
E) si vuole riattivare l'esercizio dopo che è stata chiesta la sospensione
F) si vuole demolire

il proprietario dello stabile o il legale rappresentante della proprietà deve inviare all' Amministrazione Capitolina rispettivamente le domande di cui sopra con allegata la fotocopia completa e leggibile del documento d'identità

Fermo degli impianti elevatori

Se nell'installazione e nella gestione di un impianto elevatore non si osservano le normative vigenti (D.P.R. 162/99 e s.m.i., legge 13/89, etc.) l'Amministrazione Capitolina predispone una Determinazione Dirigenziale di fermo impianto che  errà notificata al proprietario dello stabile o al suo legale rappresentante (all'amministratore in caso di condominio) tramite i Comandi di Polizia Locale di Roma Capitale, la cui inottemperanza sarà perseguita a norma di legge.

  • 1532
  • Ultima modifica il %PM, %28 %606 %2016 %13:%Ott
Overtec

Overtec

Overtec nasce nel 2002 dall'unione di un gruppo di ingegneri con eseprienza decennale nelle verifiche tecniche e strumentali in vari campi: ascensori, impianti, strutture, misure ambientali. Richiedi un preventivo per la messa a terra o altre informazioni

contattiPreventivo Messa a Terra


Richiedi online e senza impegno, un Preventivo per la verifica di un impianto di messa a terra 

Compila il Form

contattiInfo e altri Preventivi


Per informazioni, un appuntamento o un preventivo chiama lo 06 87201842 o inoltra la richiesta online!

Compila il Form